ti trovi qui: home/didattica/obiettivi-corso ··»

Obiettivi del corso


Durante la mia carriera di insegnante di scuola media (o secondaria di primo grado) mi sono resa conto di quanto sia difficile, per alcuni insegnanti di scuola elementare, programmare una attività musicale strutturata ed organica.
Ho creato musicalfabeto nella speranza che possa essere loro d'aiuto.

musicalfabeto è volutamente scritto con la iniziale minuscola, perché in realtà io non ho inventato nulla: mi sono limitata, dopo aver conosciuto il metodo Kodály, a creare del materiale didattico che faciliti l'utilizzo del do mobile agli insegnanti della scuola primaria o a chiunque altro voglia servirsene, riferendomi anche al metodo Orff.
Il materiale consiste in una guida per l'insegnante, corredata da tre CD audio e in un volume illustrato per l'alunno.

I volumi di musicasilo avrebbero dovuto precedere quelli dedicati alla scuola primaria, ma sono nati dalla successiva esperienza nella scuola dell'infanzia. Il corso propone attività propedeutiche allo studio della musica, che mirano allo sviluppo della capacità di discriminazione sonora, del senso ritmico, della intonazione, della memoria...
Anche in questo caso il corso è costituito da una guida per l'insegnante, alla quale è allegato un CD con la registrazione delle melodie, e dal volume per l'allievo che offre agli insegnanti, e ai genitori, l'opportunità di proporre attività correlate ai brani e relative anche ad altri ambiti (educazione all'igiene, educazione stradale) con lo scopo di rendere la musica una pratica quotidiana, di confermare la chironomia e introdurre in modo graduale la scrittura musicale.
La parte finale del volume, con l'introduzione del pentagramma, può costituire un elemento di continuità nella programmazione tra la scuola della infanzia e la scuola primaria. Nei volumi di musicalfabeto ho inserito solo la scrittura ritmico-letterale, ma prevedo la prossima pubblicazione di un fascicolo di esercizi scritti sul pentagramma.
Ecco in sintesi gli obiettivi per il termine della scuola della Infanzia:

Il video presenta l'incontro finale delle attivitá svolte nelle sei classi prime della scuola primaria del mio Istituto Comprensivo: ho effettuato 20 interventi, nelle singole classi, da 30 minuti.

Il primo volume di musicalfabeto dovrebbe permettere lo svolgimento di una discreta attività musicale nei primi tre anni di scuola primaria. Oltre alle filastrocche comprende infatti 82 canzoni di cui vengono fornite basi audio con e senza melodia, ipotizzando un nuovo brano ogni settimana per 32 settimane di scuola.

Il volume dell'insegnante illustra la metodologia e indica alcune attività relative a ciascun brano, di cui è fornito lo spartito della sola melodia, in chiave di violino: il corso prevede infatti che l'insegnante apprenda la lettura musicale (e non solo la lettura) insieme ai suoi alunni, nel caso in cui non la conosca già. Il materiale è organizzato in una programmazione dettagliata, i CD contengono, oltre alle filastrocche ed alle basi delle canzoni, alcuni esempi esplicativi degli argomenti di teoria musicale trattati nel testo.

Il volume illustrato degli alunni presenta il testo e lo spartito in notazione letterale di 42 canzoni, oltre a semplici esercizi di scrittura ritmica. L'utilizzo del pentagramma per gli alunni è previsto per il secondo biennio di scuola primaria (e per il secondo volume che spero di scrivere).

Senza dilungarmi sul valore che la musica assume in un progetto di educazione globale della persona e sull'«accorpamento di più aree disciplinari in singole attività» ( dalle indicazioni nazionali per i piani di studio della scuola primaria), mi limito a presentare gli obiettivi strettamente musicali che questa prima parte del corso si prefigge.
Al termine del primo biennio di scuola primaria, grazie alle filastrocche e ai canti appresi, gli alunni avranno sperimentato (cioè ascoltato, memorizzato, riprodotto con la voce e/o con gli strumenti, riconosciuto all'ascolto):

Oltre all'utilizzo della voce gli alunni avranno sperimentato i gesti-suono e gli strumenti a percussione o melodici (dello strumentario Orff). Sono proposte attività di movimento, che è indissolubilmente legato all'acquisizione del ritmo in un processo di apprendimento che passa attraverso la parola.
Le basi di accompagnamento contenute nei CD avranno offerto la possibilità di ascoltare diversi stili musicali.
Gli alunni saranno in grado di leggere e scrivere i ritmi più semplici e utilizzeranno la scrittura letterale per le melodie.





Illustrazioni e web design di danieleimperi.it  - Informazioni sul sito  - Torna a inizio pagina